Vai ai contenutiPassa alla ricerca

Ormoni E Forfora: Esiste Un Legame?

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Aideco

È stato dimostrato che i cambiamenti nella produzione degli ormoni sono in grado di giocare un ruolo chiave anche nella comparsa della forfora, perché intervengono sulla produzione di sebo, a sua volta fattore/concausa per le alterazioni della cute.

Come gli ormoni sono correlati alla forfora

Le modifiche ormonali possono essere parte in causa nell’aumento della produzione delle ghiandole sebacee, quelle che producono il sebo, molto presenti e attive nel cuoio capelluto. Gli ormoni quindi non sono la principale causa dell’insorgenza della forfora perché questa alterazione è frutto del concatenarsi di diversi fattori, tra cui predisposizione e condizioni cutanee.

Ormoni E Forfora: Esiste Un Legame? - SC1 - Image

Come si genera allora generalmente la forfora?

È generalmente riassumibile 3 fasi:

  1. La Malassezia Furfur (e M. Globosa), lievito/fungo normalmente presente sulla cute umana, quando prolifera in modo incontrollato si nutre incontrastato del sebo, normalmente prodotto dalle ghiandole sebacee, degradandolo e digerendolo

  2. Una volta terminato il processo di degradazione questo microrganismo rilascia sulla superficie cutanea acidi grassi “a catena corta”, ed acido oleico “a catena medio/lunga”; di conseuenza più sebo c’è, più irritanti verranno prodotti

  3. Queste sostanze grasse rilasciate sul cuoio capelluto come scarto si comportano come irritanti per la pelle, e quindi, specialmente nei soggetti con cute sensibile, sono in grado di innescare il processo che porta alla desquamazione. Ovvero alla formazione di vere e proprie “squame” tipiche della forfora

Il controllo ormonale per la secrezione sebacea

Gli ormoni controllano molti processi nell’organismo e sono un elemento chiave anche nella secrezione sebacea. Il sebo è fondamentale per la pelle ed i suoi annessi poiché conferisce emollienza, aiuta il mantenimento dell’idratazione e soprattutto svolge, insieme alle altre componenti del film idrolipidico, un’azione di protezione per la pelle. Un’alterazione della produzione sebacea, sia in qualità che in quantità, può portare molti problemi alla pelle ed ai capelli, tra cui l’insorgenza della forfora nei soggetti predisposti. I cambiamenti ormonali avvengono soprattutto durante la pubertà, l’adolescenza, la menopausa e comunque nei periodi di vita caratterizzati da disequilibrio rispetto alla norma.
Se un’alterazione ormonale non è sufficiente a causare la forfora, presupposti primari alla sua comparsa sono la predisposizione dell’individuo ed una maggiore sensibilità del cuoio capelluto alle sostanze irritanti prodotte e rilasciate dalla Malassezia sulla cute. Da recenti studi è stato comunque stimato che circa il 50% della popolazione mondiale (quindi 1 soggetto su 2) potrà manifestare la forfora per le motivazioni sopra esposte.

Cosa fare in caso di sensibilità del cuoio capelluto all’acido oleico

Nei casi in cui la cute è più predisposto e sensibile, e quindi per tutti coloro che sono soggetti all’insorgenza di forfora, è consigliabile trattare il cuoio capelluto ed i capelli con lo shampoo Classic Clean, nella sua nuova formula Derma&Pure.
La formula di ultima generazione di Head & Shoulders è ispirata allo skin care, provata e testata, combatte la forfora e tutti i suoi sintomi quali:

  • Secchezza

  • Prurito

  • Arrossamento e irritazione

  • Forfora visibile (squame furfuracee)

Grazie alla numerosa gamma di shampoo per tutte le tipologie di capelli potrete scegliere tra diverse varianti a seconda delle vostre esigenze e per il mantenimento in buono stato della cute. L’uso frequente lascia i capelli puliti, belli e liberi dalla forfora.